Piatti brasiliani da provare mentre si sta visitando il Brasile

Sei venuto fino a Rio, così che cosa si dovrebbe mangiare?

‘Moqueca Capixaba’, da Espírito Santo.


Qualcuno benedica Espírito Santo per questo. Questa versione di stufato di pesce brasiliano è più leggera rispetto alla versione da Bahia (anche quella deliziosa) perché non è fatto con olio di palma o di latte di cocco.

Gelato alla frutta da Pará.

Il duo che non si può perdere è il “gusto del Pará”, una miscela di panna açaí e tapioca. Cercate bene quelli che includono castagne e taperebá per la versione più tradizionale e gustosa di questo piatto. Se vi trovate a Belém, aprite gli occhi per le gelaterie Cairu per l’esperienza completa.

Rotoli di torta da Recife.

Pernambuco è eternamente celebre per questo delizioso contributo al mondo culinario! Un trionfo di zucchero e burro riempito con pasta di guava. Si tratta di una preparazione che richiede un sacco di lavoro e abilità.

Tortino ‘Goiano’ da Goiás.


Questa prelibatezza al forno è piena di pollo, maiale e una sorta di cuore di palma chiamato ‘guariroba’. E’ spesso condito con dado Souari, che ha un sapore veramente tradizionale. Se è possibile ottenere gli ingredienti, non è difficile da fare a casa.

‘Carne de sol’, tradizionale nel nord-est.


‘Carne de sol’ è un piatto a base di carne arrosto. Ma prima che venga cotto, è salato e stagionato in qualsiasi punto tra i due giorni e una settimana. Può essere servito come piatto principale con contorno, o utilizzato come riempimento per dolci fritti e altre delizie.

Brodo ‘Sururu’ da Maceió.


Un antipasto che va alla grande con una birra e le dita dei piedi sepolte nella sabbia calda. Il Sururu è un tipo di mollusco, cotto con latte di cocco, olio di palma e una tonnellata di spezie.

‘Barreado’ dal Paraná.


‘Barreado’ prende il nome dalla pentola di argilla in cui è preparato. Dopo averci inserito una varietà di carni, il piatto è coperto e sigillato con una miscela di farina di manioca e di acqua e lasciato cuocere per circa 12 ore. In seguito, è servito con farina di manioca e banana.

‘Soba’ da Mato Grosso do Sul.


Il piatto non è originario del Brasile, ma lo hanno fatto proprio. E’ stato portato da immigrati giapponesi, ed era così popolare che è diventato velocemente una tradizione regionale. In origine era fatta con solo carne di maiale e fette di frittata e soba noodles, ma adesso può contenere pollo, manzo, o può anche essere vegetariano.

Formaggio Canastra, originario di Minas Gerais.

Non è esagerato dire che questo formaggio è un motivo di orgoglio nazionale, perché è certificato dall’Istituto Nazionale di Patrimonio Storico e Artistico in Brasile. Fino al 2013, non ne è stato nemmeno permessa la vendita al di fuori dello stato di Minas Gerais, dove era preparato interamente a mano con latte non pastorizzato.

‘Espeto de rojão’ dalle campagne dello stato di San Paolo.

Questo spiedo è una tradizione nella città di Ribeirão Grande in agro di San Paolo, dove è venduto soprattutto in occasione di fiere e feste di strada. E’ fatta con carne di maiale tritata e il segreto è nel legno dell spiedo, che deve essere di eucalipto.

Lascia un commento